Tattile presenta la sua nuova Smart Camera a SPIE Photonics West 2017

La nuova S12MP Smart Camera unisce alta velocità e compattezza, per applicazioni machine vision sempre più complesse

 

All’interno della sua ampia gamma di prodotti dedicati alla machine vision, le smart cameras di Tattile, monocromatiche e a colori, sono caratterizzate da sistemi ‘all in one’, sviluppati prevalentemente per applicazioni industriali dove, per limiti di spazio, l’installazione di una telecamera tradizionale e del relativo cablaggio al processore non è possibile. Grazie all’open platform dotata di Linux OS o l’in-house dispositivo software Nautilus, facile da programmare, le smart cameras sono perfette per campi d’applicazione quali l’ispezione online, la robotica, sistemi di misurazione 3D e altri. La gamma delle smart camera di Tattile è compatta e altamente performante, e si arricchisce ora dell’ultima arrivata, S12MP in serie.

S12MP: l’alta qualità ‘made in Tattile’

La S12MP è una smart camera dotata di tecnologia molto avanzata e alta capacità performativa; solida e compatta, è stata creata per rispondere alle necessità di Machine Vision più complesse. Interamente creata, sviluppata e realizzata da Tattile, S12MP smart camera ha un’altissima capacità di processing ed è dotata di tecnologia sofisticata all’interno di un prodotto compatto di dimensioni modeste. La smart camera si basa su una potente architettura di image processing, Xilinx Zynq 7030, che include una Kintex7 FPGA da 125 K di elementi e permette di acquisire e pre-processare immagini a velocità molto alta. È dotata di processore Cortex-A9 Dual Core da 667MHz, che processa dati, esegue i controlli richiesti dall’applicazione e invia i risultati alla macchina o alla linea utente. Grazie a una SD card integrata, lo spazio d’archiviazione immagini raggiunge fino a 32 GB. Come spiega Fulvio Pozzalini, Technical Product Manager di Tattile, “Grazie alla FPGA, il carico di lavoro del CPU viene ridotto al minimo, e si concentra esclusivamente sull’analisi delle immagini. Inoltre, la FPGA è facilmente programmabile tramite il linguaggio VHDL. L’utente ha la possibilità di implementare direttamente i suoi algoritmi specifici nella FPGA, così da ridurre il carico del CPU, che così ha il solo compito di analizzare dati estrapolati dalla FPGA.”

 

Alta velocità e dimensioni compatte

L’esclusiva combinazione del sensore con l’architettura Zynq permette di raggiungere una velocità di acquisizione fino a 300 frames/secondo (fps) a piena risoluzione, che può essere ulteriormente aumentata parzializzando l’acquisizione, e quindi riducendo la dimensione dell’immagine. Allo stesso tempo, i sensori d’immagine CMOS con otturatore globale da 12 megapixel permettono di registrare anche gli oggetti più piccoli. Nonostante le sue dimensioni compatte da 80 X 80 X 60 mm senza supporto lenti, e 80 X 80 X 103.55 mm con supporto lenti, la capacità di acquisizione prodotta dalla sinergia del CP Dual Core e della FPGA, fa della S12MP un prodotto di primissima qualità sul mercato, dal punto di vista della performance. Grazie a queste caratteristiche, S12MP si rivolge principalmente alle applicazioni che richiedono un’alta velocità negli ambiti industriali più svariati, inclusa l’industria dei semiconduttori e l’analisi 2D e 3D.

 

Strategia di prodotto Tattile

Lo sviluppo di nuovi prodotti Tattile si fonda su una strategia di costante riduzione costi per i clienti, a livello del sistema complessivo. La S12MP smart camera è parte di una serie di nuovi prodotti di Tattile che si prefiggono di bilanciare una maggiore performance con costi ridotti: ciò avverrà con la creazione di telecamere sempre più intelligenti, capaci di acquisire immagini a livello avanzato e di processare algoritmi di machine vision costruiti per rispondere alle richieste individuali di ogni utente.

La nuova S12MP, insieme a una gamma di altri prodotti Tattile, è stata presentata presso SPIE Photonics West 2017, dal 28 gennaio al 02 febbraio, a San Francisco.