Conferenza su Deep learning e visione artificiale.
Interviene Rita Cucchiara

Il 7 aprile 2017  presso la Sala conferenze di Tattile si è tenuta la Conferenza

Deep learning e visione artificiale

 

E’ intervenuta Rita Cucchiara, docente presso il Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari” dell’Università di Modena e Reggio Emilia.

 

Perché puntare sul Deep Learning?

“Perché sarà il nuovo Big Bang”.

Così la pensa Jen-Hsun “Jensen” Huang presidente e CEO di Nvidia. Da Apple a Google, da Facebook a Microsoft, è una corsa continua ai migliori cervelli in grado di sviluppare reti neurali artificiali.

La sfida è emulare, attraverso un computer, il funzionamento del cervello umano, così da rendere una macchina in grado di apprendere autonomamente nuove informazioni e fornire soluzioni ai problemi.

Pensiero condiviso dalla Prof.ssa Rita Cucchiara e da Tattile srl che insieme hanno progettato questo incontro allo scopo di illustrare le potenzialità del Deep Learning applicato alle tecnologie di visione artificiale con un approfondimento sulle necessità di tale approccio legato a training e test, ovvero alle metodologie, alla mole e struttura dei dati necessari affinché una macchina possa imparare da sola.

 

Deep Learning, scopriamolo insieme

Ogni giorno il nostro cervello immagazzina un sacco di informazioni. Informazioni che poi diventano istruzioni, che noi chiamiamo esperienze, utili al prosieguo della nostra vita.

Il Deep Learning è un po’ questo: un computer impara dai dati, e una volta che ha imparato, può analizzarne di nuovi e fare previsioni generalizzando quanto imparato.

Il Deep Learning (in italiano apprendimento profondo) è un insieme di algoritmi e tecniche statistiche che permettono di individuare pattern, modelli, schemi ricorrenti, regolarità in un insieme di dati non organizzato. Si basa sulle Reti Neurali Artificiali, ovvero modelli computazionali ispirati al funzionamento del cervello umano. La caratteristica principale di una Rete Neurale Artificiale è la sua capacità di apprendere durante una fase di addestramento e quindi generalizzare le conoscenze acquisite per prevedere situazioni nuove. Proprio come un cervello umano, queste reti hanno una memoria interna che viene incrementata con l’esperienza.

 

Vantaggi del Deep Learning nella visione artificiale

Applicare gli algoritmi di Deep Learning alla telecamere installate nelle città permette di identificare targhe, veicoli e persone: permettendo di aumentare la sicurezza dei cittadini monitorando il flusso degli eventi, il traffico e tutte le funzioni che rendono più smart le nostre città. Tutti i dati raccolti dalle telecamere permettono un miglioramento continuo degli algoritmi stessi, migliorando la qualità del lavoro delle telecamere. Lo stesso vale per i sistemi di informazione ai passeggeri (PIS Passenger Information System, PA Public Address), e sistemi di videosorveglianza e sicurezza in funzione sulla rete ferroviaria.

E stiamo già lavorando per applicare la stessa tecnologia alla risoluzione di problemi sempre più complessi.

 

Vantaggi del Deep Learning nell’industria

Nel mondo industriale, da molto tempo, si utilizzano apparati di visione artificiale per controllare il buon funzionamento delle macchine e dei processi di produzione. Anche in questo caso il Deep Learning applicato alla visione artificiale, permette di implementare la qualità. A tutto vantaggio di una produzione di qualità e di tempi più rapidi per la soluzione dei problemi.

Nel corso dell’evento la Prof.ssa Cucchiara ha affrontato, attraverso delle Case History, i vantaggi pratici di questa tecnologia che ormai da anni viene studiata, approfondita e applicata in vari contesti nel laboratorio ImageLab da lei coordinato all’Università di Modena e Reggio Emilia.

L’evento nasce, infatti, nell’ambito della collaborazione tra Tattile srl e l’Università di Modena e Reggio Emilia all’interno del MuMeT, il Master in Visual Computing e Multimedia Technologies per la formazione di figure professionali competitive, rispondenti alle esigenze dei nuovi mercati, giunto alla seconda edizione.

 

Tattile srl, attenta alla formazione professionale di manager e collaboratori e sempre alla ricerca di figure professionali qualificate da utilizzare in azienda, non è nuova a collaborazioni con le maggiori università del mondo (Politecnico di Milano, Università di Monaco, Università di Oxford, Università di Hidelberg, MIT di Boston oltre all’Università di Modena e Reggio Emilia) presso le quali è promotrice di progetti di studio e di alta formazione dei propri dipendenti.